mercoledì 1 luglio 2015

Buone Notizie dal Mondo

L’attenzione dei media è quasi del tutto focalizzata sulla questione Greca. Ci sono però alcune buone notizie provenienti da tutto il mondo che a mio parere meritano di essere segnalate.



Iniziamo da una foto, l’avrete vista su qualche giornale online, ed è una bella immagine di speranza. Siamo nelle Filippine, e si vede un bambino con un banchetto ed un libro di fronte ad una vetrina. Il piccolo non è attratto dai prodotti in vendita, ma…dalla luce! Possiamo immaginare che nella casa o baracca dove vive non sia presente la corrente elettrica, allora con ingegno si è attrezzato e si è messo a studiare sfruttando l’illuminazione del negozio. Non conosciano nulla di lui, ma sappiamo che ha voglia di studiare e siamo certi che grazie alla sua forza di volontà andrà lontano. E’ comunque un segnale di speranza vedere un bambino che ha fiducia nello studio,  nella scuola e nel futuro.

Sempre in ambito scolastico, una notizia che viene dal Burkina Faso. Grazie al Programma Bravo della Comunità di Sant'Egidio, circa 15.000 bambini non registrati alla anagrafe riceveranno il loro certificato di nascita ed avranno così modo di poter proseguire gli studi.



Bravo ha come obiettivo quello di dare identità a chi non ne ha: moltissimi bambini che nascono in Africa non vengono registrati alla Anagrafe, di fatto non esistono, il lavoro di Bravo è di operare le necessarie operazioni per ridare una identità anagrafica ai minori, in questo modo garantendo loro l’accesso ai principali diritti; Basti pensare che senza un documento non è possibile accedere alle scuole superiori, non si ha diritto alle cure sanitarie, si è anche maggiormente esposti al rischio di finire in traffici pericolosissimi come quello di organi…insomma l’identità non è un bene accessorio ma una garanzia ed un diritto primario.

Spostandoci nel Continente Americano, non possiamo non sottolineare la riapertura delle Ambasciate tra Usa e Cuba, ed i numerosi passi avanti a livello diplomatico che stanno sempre più avvicinando i due paesi. Ormai appare evidente che non si è trattato di una apertura temporanea, ma che tra i due paesi sta pian piano cadendo il muro della incomprensione ed a breve sarà possibile la riapertura delle frontiere. Cuba rompe il suo isolamento, gli Usa riscoprono una terra in passato amica, si avvia alla conclusione. (grazie alla mediazione tenace di Papa Francesco) una pagina di tensione e dolore che ha segnato la Storia Mondiale.



Infine, una notizia che ci rattrista ma che in fondo ci lascia confortati. Non ce l’ha fatta Don Salvatore Mellone ma è morto, come desiderava ardentemente, da Sacerdote. Ricordiamo la sua Storia in breve: giovane seminarista, gravemente ammalato, ha ricevuto un particolare permesso dal suo Vescovo e dalla Congregazione del Clero ed accelerando il suo corso di studi, è stato ordinato Sacerdote lo scorso 16 Aprile. Al termine di una toccante cerimonia, ha avuto l’immensa gioia di benedire Papa Francesco, che ha seguito con affetto la sua vicenda ed aveva espressamente chiesto a Salvatore di ricevere la sua benedizione.



Salvatore ci ha lasciato, ma Sacerdote si è per Sempre.

Mario Scelzo

Nessun commento:

Posta un commento