lunedì 26 ottobre 2015

Natale per Evan

Preparate i fazzoletti perchè quella che vi raccontiamo è una storia agrodolce ma commovente, un racconto corale che vorremmo tutti finisse col lieto fine anche se la realtà ci porta a pensare il contrario.
Nonostante ciò, siamo fermamente convinti che essa sia una Buona Notizia, perché ci mostra l’importanza di parole e sentimenti come la solidarietà, la condivisione, l’altruismo, la forza di cambiamento che nasce dai gesti di amore gratuito.



Ieri 25 Ottobre  a St. George, piccolo paese rurale dell’Ontario (Regione del Canada), è arrivato Babbo Natale. Non è uno scherzo del calendario o un errore di qualche agenzia di stampa, ma il gesto di solidarietà e compassione che una intera comunità ha voluto regalare al piccolo Evan.
Nel Video che trovate seguendo questo link possiamo vedere il bimbo di 7 anni festeggiato da un intero paese, salutato dai suoi eroi della televisione e dei fumetti ed abbracciato niente di meno che da Babbo Natale in persona.

Il piccolo Evan ha sette anni, è un bambino canadese come tanti che aspetta il Natale con l’Albero, la Slitta, i regali di Babbo Natale. Solo che Evan ha un tumore incurabile al cervello e secondo i medici che lo hanno in cura potrebbe non arrivare al 25 Dicembre. Qui allora sua madre ha una idea, anticipare il giorno di Natale. Potrebbe sembrare il gesto disperato di una mamma comprensibilmente distrutta dal dolore per una situazione così angosciante, ma l’idea di Mamma Shelly viene diffusa in rete e raccolta dagli abitanti del piccolo villaggio di St.George e dei comuni circostanti



In pochi giorni la comunità locale si è mobilitata ed il paese si  è riempito di festoni, luci, addobbi, lanterne. Una festa collettiva che ha coinvolto più di 5.000 persone (il doppio degli abitanti di St.George), ed ha anche raccolto una consistente somma in denaro per le spese sanitare del piccolo Evan.

Una farsa grottesca? Una iniziativa di cattivo gusto? Guardate il sorriso di Evan, la sua felicità, e ringraziate gli abitanti di St. George per aver fatto del Pianeta Terra un luogo più bello.

 (è possibile seguire lo sviluppo della situazione su twitter attraverso l’hashtag #lightsonforevan)

Mario Scelzo

Nessun commento:

Posta un commento